Matteo 'Ndwr' Russo

...because there are no days without revolutions.
* Notizie* Lavori* Progetti   * Construct   * Tess   * Opengroups      * CCP      * SCP   * VES      * SS      * ES   * AS   * DMS      * TS   * TPL   * RVD   * CL      * libCGL      * libCSL      * libMixer      * libCTL      * libCIL      * libCVL   * RCGV   * RU1* Pensieri e Articoli* Macchine* Contatti

 

Radioattività ambientale
Zona: Venezia, Italia
Tipo: Radiazioni ionizzanti β/γ

 0.00%

Corrente: 0 μSv/h
Media annuale: 0.00 μSv/h
Accumulo annuale: 0.000 mSv

* Spazio   * Sistemi di lancio      * I razzi sonda      * Delta II      * Soyuz-U      * Soyuz      * Soyuz-FG      * Soyuz-2   * ACE      * Strumentazione         * MAG         * SWEPAM         * SIS         * EPAM      * Locazione   * SOHO      * Antenne HGA/LGA      * Strumentazione         * EIT            * CCD         * LASCO         * MDI   * STEREO      * Strumentazione   * AMS-01   * AMS-02      * Strumentazione      * Materia oscura   * EOS AM-1      * Strumentazione         * MODIS
 
http://ndwr.net --> Notizie
 
Questo semplice sito racchiude i principali progetti che ho portato avanti nel corso degli anni, nonché un insieme di testi e informazioni che di giorno in giorno ho deciso di scrivere.
Niente è stato volutamente creato, ma tutto è nato progressivamente, partendo da lavori minori o piccoli esercizi personali. La parte interessante, in questo caso, diventa l'accorgersi, prima o poi, riguardo cosa stai modellando di giorno in giorno, e dove sei arrivato dopo gli sforzi fino a quel momento compiuti.

Tutti i materiali che trovate su questo sito, siano essi testi o immagini, sono mia proprietà personale e intellettuale. Non è possibile utilizzare tali materiali, o derivazione di essi, per scopi privati o commerciali senza un mio esplicito permesso. Le notizie e la sezione "spazio" possono, tuttavia, contenere materiali o collegamenti che non mi appartengono.

Non esiste un particolare ordine o dei particolari motivi che regolano la disposizione o la presenza di determinati testi all'interno di questo sito. Lo stesso si propone come un raccoglitore di informazioni relative a cosa ho fatto e a chi sono; un portfolio che non rientra solo in ambito professionale.
L'idea relativa all'apertura di questo sito ricade a molti anni fa, più o meno attorno all'anno 2004; la stesura del primo codice HTML e i primi testi è avvenuta attorno al 2006, e infine ndwr.net è diventato pubblico nell'anno 2010. Un blog sarebbe stato troppo comune e un semplice sito di presentazione provvisto di CV troppo banale, pertanto il risultato è stato qualcosa che semplicemente non rispettasse un preciso canone.


Qui di seguito potrete trovare tutte le notizie più importanti che personalmente ritengo debbano essere rese pubbliche.

La poesia, oggi, scritta in data 29/02/2008 12:00:00

Al giorno d'oggi la poesia non è morta, ma ha semplicemente subito una mutazione; questa mutazione non ha determinato per forza una atrofizzazione della forma, oppure del contenuto, ma piuttosto un evoluzione, caratterizzata particolarmente dai modi e i mezzi che utilizziamo per rappresentarla. Le forme di intrattenimento, nel nostro presente, contribuiscono ampiamente a porre in secondo piano il mondo poetico; in questa epoca sono i soldi a guidare il mondo, specialmente in ambito di intrattenimento.
Se in passato si tentava di fuggire dalla realtà tramite forme testuali, oggi ci sono metodi più comuni, quali i videogiochi, la droga, siano essi positivi o negativi. Questo mette in cattiva luce il mondo poetico, e contribuisce ad allontanare le menti da quest'ultimo.
La poesia non è un insieme di parole in rima ma un essenza, uno stato d'animo, un attimo da cogliere leggendo attentamente tra le righe.

In questo presente caotico possiamo localizzare nei messaggi d'amore una forma di poesia simile a quella utilizzata in passato, anche se in forma ampiamente limitata, e talvolta per scopi differenti.
Il messaggio, in questo caso, ha un solo e unico bersaglio; non è un metodo per fuggire dalla realtà, ma un mezzo di espressione alternativo, evidenziato generalmente con il termine "romantico".
In passato la poesia era un metodo comune per fuggire dalla realtà, lasciando la propria mente a navigare liberamente in espressioni testuali, oppure veniva utilizzata come mezzo di comunicazione per le masse, secondo propri pensieri, cercando di trasmettere passivamente uno o più stati d'animo.

Un generale esempio di poesia, nei giorni nostri, possiamo dimostrarla semplicemente tramite espressioni correntemente utilizzate; "il sole splende in cielo" è una forma di poesia, "la luna brilla" è un'altra forma di poesia; tutto questo può ricondursi al fatto che la poesia, in sè, sia uno stato d'animo, o qualcosa che esplica comunque uno stato psicologico.

In conclusione, una scomparsa della poesia può essere soltanto la conseguenza di una perdita d'identità da parte dell'umanità stessa.
Torna alla lista